domenica 13 settembre 2009

video

Fiume Ticino e i boschi .

Nella zona dove vivo è costellato di zone molto belle quali i boschi del Ticino,con il relativo fiume chiamato anche "fiume azzurro" guardando la serie di foto capirete il perchè,e per ricreare le varie atmosfere che durante l'anno modificano il paesaggio in questo slide vedrete foto scattate negli stessi posti ma in stagioni diverse, dalla primavera all' inverno,con un tocco di tramonto,e anche con stagioni diverse la bellezza e la magia non cambia.Vi auguro buona visione.

sabato 12 settembre 2009

video

Macro

La natura ci offre cose meravigliose, colorate,profumate ,che appagano la vista e i sensi,in questa sequenza ho voluto aggiungere alcune foto di macro sia di fiori che del still life ,per poter cogliere i dettagli di cose che ogni giorno ci circondano,peccato che per i fiori non si possa sentirne il profumo.

venerdì 11 settembre 2009

video

La magia dell'alba,il fascino del tramonto.

Quando la natura disegna nel cielo alla mattina e alla sera con i suoi colori caldi ,ecco che il pittore con la sua tavolozza e pennelli si appresta a ritrarre quello che vede con i suoi colori,il fotografo esce con la tavolozza digitale la fotocamera e cerca di fare la stessa cosa del pittore,usando diaframmi,tempi,compensazioni,per cercare di rendere tutto più fedele possibile alla realtà,(naturalmente non sempre ci si riesce) i tramonti e le albe mi hanno sempre affascinato e rimango incantato nel vedere come in poco tempo la luce cambia nell'arco di 1 ora,da più lieve e concentrato di colori e sfumature il tramonto,quanto l'alba è il contrario al salire del sole,spero che questa sequenza di scatti scaldi il cuore anche a voi come il sole scalda tutti noi.

giovedì 10 settembre 2009

video

Vigevano in sequenza

Della mia città ho descritto sotto,in queste serie di foto ho voluto documentare la città vista di sera,vista dall'alto dalla torre del Bramante,il cortile del castello,e la strada coperta sia la soprelevata,che quella altezza della strada,poi non poteva mancare la piazza con l'atmosfera invernale avvolta nella nebbia.

mercoledì 9 settembre 2009

video

Località

In questo slide ho inserito delle foto di luoghi di cui ho fatto visita,naturalmente nel tempo ,partendo in ordine di foto il Castello di Galliate nella provincia di Novara,voluto dagli Sforza, le cascate del Toce, per restare in tema di borghi medievali non poteva mancare la rocca di Gradara con i suoi vicoli. E la rocca di San Leo in quel di Pesaro Urbino .A pochi KM dalla mia città si raggiunge un luogo che in situazioni, come le foto dimostrano, di brutto tempo, temporale minaccioso luce difficile da gestire per via dei pochi dettagli che si riesce a catturare,ma che la magia e l'atmosfra rende il luogo fiabesco è il lago Maggiore con le sue isole Borromee, Isola dei Pescatori,Isola Madre,Isola Bella,ecc. Poi non può mancare Arona in questo caso in notturna.Per ultimo ma non ultimo il capoluogo della mia regione, Milano con il Duomo, e la Galleria.

martedì 8 settembre 2009

video

Riflettendo

Un tema che a me piace molto sono i riflessi,sembra che mi chiamino ehi!!! pssstt!! siamo qui dai facci una foto ,e così escono le foto con i riflessi,semplici fotografie senza artefatti con photoshop ,solo piccole correzioni di luce,contrasti,colori,e taglio,senza mai perdere il vero senso o stravolgere una foto,anche in questo slide,ho voluto raccogliere alcuni scatti ,lascio a voi il giudizio se anche a voi trasmettono un po' di emozioni come ne trasmette a me.

lunedì 7 settembre 2009

video

Street in slide

Alcuni amici Guido,Pasquale,mi dissero essendo loro appassionati (io non ne avevo mai fatte) di foto di strada ,di provare ,di esercitarmi nel vedere atteggiamenti,momenti particolari,cogliere il momento giusto,ero un po' titubante ma ho preso come sprone il loro consiglio e ho fatto qualche scatto e l'ho racchiuso in uno piccolo slide solo qualche scatto .Buona visione.

sabato 22 agosto 2009


Tramonto al fiume Ticino (Vigevano)
In questi giorni di Agosto mi sono chiesto, ma una foto al
tramonto sul fiume Ticino presso il ponte non l'ho mai fatta? La risposta è no ,vuoi perche sul greto del fiume ci sono una miriade di moscerini fastidiosi che entrano nel naso,nelle orecchie con quel fastidioso ronzio,vuoi perche non ho mai pensato di andarci,ma poi una sera passandoci sopra al ponte proprio nell'ora del tramonto ecco la luce che si riflette sul fiume con un bel colore rosso arancio,allora ecco la decisione vado,sfido,zanzare,moscerini,anche con l'autan
ho risolto poco il problema ,quando sono tornato mi sono grattato per 1 ora,però ne è valsa la pena,la luce è stata favorevole,credo che sia venuto uno scatto discreto, con la presenza di un bagante che secondo me ha dato il tocco in più alla foto altrimenti monotona e uguale a tanti altri tramonti.

giovedì 21 maggio 2009

riflessi in una risaia.

Per togliere una monotonia a delle risaie che ,
circondano la mia zona ho pensato che forse mettendoci un riflesso fosse una cosa molto simpatica.

venerdì 15 maggio 2009

Cortile del Castello.



Il castello, che sorge nel punto più alto della città, ha una planimetria progettata su una struttura pre-esistente addossata alle mura cittadine e risalente probabilmente ad una datazione compresa tra il XII ed il XIII secolo. Il castello fu costruito in due momenti importanti e consecutivi, l'uno sotto i Visconti e l'altro sotto gli Sforza. Il primo fu promosso dal podestà di Vigevano, Luchino Visconti che, nel 1341 ordinò la costruzione della "Rocca Vecchia", una fortezza di prigionia sulla strada per Milano.

Il Maschio: il Castello di Vigevano
Successivamente, nel 1345, promosse la costruzione del castello stesso attraverso l'attuale "Maschio", un complesso a quadrilatero con quattro torri angolari. Due anni più tardi i due fortilizi furono uniti dalla cosiddetta "strada coperta", un grande muro fortificato lungo 164 metri e largo 7,50 che, stagliandosi nel panorama cittadino, permetteva un rapido collegamento tra il castello e le campagne circostanti. La "strada coperta" è completamente merlata e al di sotto di essa corre la cosiddetta "strada sotterranea" che si trova al livello stradale. La costruzione proseguì sotto gli Sforza che contribuirono ad artistici abbellimenti ad opera di Donato Bramante. In questo periodo, il castello acquisì l'aspetto di una residenza principesca e contribuì a definirlo come una delle corti più ricche del Rinascimento in Europa. Nel periodo compreso tra il 1492 ed il 1494 il Duca Ludovico Sforza detto "il Moro", promosse il completamento dello stabile con la costruzione della torre e del pregevole colonnato della "Falconiera", così chiamata perché essa aveva la funzione di accogliere i falconi utilizzati per la caccia nelle campagne ticinesi. Le scuderie, costruite sotto Galeazzo Maria Sforza e Ludovico Maria Sforza potevano accogliere centinaia di cavalli. Una serie di appartamenti privati per la duchessa, detti "Loggia delle Dame", furono aggiunti al maschio. Al tramonto della dinastia degli Sforza il castello fu assediato dagli spagnoli: questo costituì l'inizio di un graduale declino, venendo utilizzato come caserma militare per oltre tre secoli.

giovedì 14 maggio 2009

La mia città


La parte più vecchia di Vigevano è datata al basso medioevo. Al tempo la città venne fortificata lungo uno dei lati della pianura del Ticino. Il paese divenne una città indipendente, grazie alla sua posizione strategica e per questo divenne centro di conflitti frequenti tra Pavia e Milano.
Il 14 marzo 1530 la città venne eretta sede vescovile.La città divenne feudo di diverse famiglie: i Della Torre e i Visconti durante il medioevo e gli Sforza nel Cinquecento. Durante il periodo sforzesco la città entrò nel suo periodo aureo divenendo residenza ducale, un centro commerciale di notevole importanza e vi fu installata la sede vescovile.
Il 9 agosto 1848 venne firmato, presso l'attuale vescovado, l'armistizio Salasco che prevedeva una tregua di sei settimane, tra Austria e Piemonte, nel corso delle prima guerra d'indipendenza.
Il 21 aprile 2007 la città ha ricevuto la visita pastorale di Benedetto XVI.

Monumenti e luoghi d'interesse [modifica]